Beta-hCG come Marcatore Tumorale: A cosa serve? Quando preoccuparsi?

Apr 11, 2024

Beta-hCG come Marcatore Tumorale: A cosa serve? Quando preoccuparsi?

Le gonadotropine vengono impiegate sia nella cura dell’ipogonadismo maschile, nel ritardo puberale, sia nell’infertilità femminile associata ad assenza di ovulazione o ad insufficienza della fase luteinica. Sia nel maschio che nella femmina, le gonadotropine vengono impiegate al fine di stimolare la produzione degli ormoni sessuali e per aumentare la fertilità. Nella donna, l’FSH è in grado di favorire la crescita dei follicoli nelle ovaie fino a quando uno dei follicoli è pronto, anche in relazione alla maturazione e differenziazione della cellula uovo che contiene.

  • Di recente è stata messa a punto una forma nuova di FSH ricombinante, la corifollitropina alfa che permette di fare una sola somministraziuoen settimanale rispetto alle somministrazioni giornaliere degli altri tipi di FSH.
  • Diversi laboratori possono adottare valori di riferimento differenti a seconda del tipo di reagente che utilizzano per la misurazione.
  • La gonadotropina corionica, di origine estrattiva, viene impiegata per l’induzione dell’ovulazione nei casi di infertilità dovuta ad anovulazione o mancata maturazione del follicolo.
  • L’esame può essere richiesto per identificare una eventuale gravidanza ectopica, nota anche come gravidanza extrauterina.

Valori normali di beta-hCG nel sangue

Le gonadotropine sono ormoni che regolano l’attività dei testicoli nell’uomo e delle ovaie nella donna. “Alcuni studi sembrano indicare una correlazione tra il livello di hCG nel sangue della futura mamma, nelle prime settimane di attesa, e la comparsa di nausea e vomito. Paradossalmente, si può quindi affermare che la nausea rappresenti un segno favorevole, perché correlata all’aumento dei livelli nel sangue di hCG” dice Pontecorvi. “Nelle settimane successive all’annidamento dell’embrione nell’utero, la concentrazione dell’hCG aumenta progressivamente, in maniera esponenziale, fino alla dodicesima settimana di gravidanza.

Beta-hCG come Marcatore Tumorale: è prevista una preparazione?

La misurazione dei valori di Beta hCG può essere utile per identificare non solo le gravidanze in normale evoluzione, ma anche quelle patologiche e gli aborti spontanei. Il dosaggio della gonadotropina corionica umana, eseguito sulle urine o sul sangue, viene utilizzato come test di gravidanza. Inoltre, la gonadotropina corionica viene somministrata in campo sportivo per riattivare la produzione testicolare di testosterone, per esempio quando sono state utilizzate alte dosi di steroidi anabolizzanti.

Valori Normali

Per accertare o escludere l’inizio di una gravidanza, la beta hCG può essere rilevata nelle urine o nel sangue. Il ricorso a questa valutazione è indicata quando si ravvisano i primi segnali di un possibile concepimento, tra cui un ritardo nella comparsa delle mestruazioni nei giorni previsti. Al di fuori della gravidanza, la beta hCG può essere rilevata in presenza di alcuni tumori benigni e maligni dell’ovaio e del testicolo. La sintesi delle beta hCG inizia nel momento in cui si verifica l’annidamento dell’ovulo fecondato nell’utero, vale a dire una settimana circa dopo il concepimento (evento che si verifica, invece, entro 24 ore dall’ovulazione). LH ed FSH sono ormoni di natura glicoproteica che, una volta secreti, vengono veicolati dal sangue fino al loro target (cellule bersaglio), dove si trovano i recettori di membrana con i quali interagiscono innescando una cascata di eventi biochimici diversi in base all’organo di riferimento. Le gonadotropine sono dette anche gonadotropine ipofisarie poiché vengono prodotte dall’adenoipofisi (o ipofisi anteriore), una piccola ghiandola posta alla base del cranio.

Una diminuzione più lenta o assente è, invece il segnale di un’incompleta espulsione di alcuni elementi della gravidanza. Il fatto che nel sangue siano ancora riscontrabili beta HCG potrebbe voler dire che il tessuto ectopico non è stato ancora completamente rimosso. In questo caso, potrebbe essere necessario un Steroidi prezzo intervento chirurgico o, in alternativa, una terapia farmacologica a base di methotrexate, che aiuta l’organismo ad assorbire il tessuto ectopico residuale. L’attività placentare determina, come si può vedere dal prospetto, un incremento delle beta che cominciano a diminuire soltanto intorno alla 13ª settimana.

È bene ricordare che i test Beta hCG non solo segnalano la gravidanza, ma possono essere prescritti dal proprio ginecologo, nel caso di dubbi o sospetti, per valutare se una gravidanza si sta sviluppando correttamente. Questa interruzione potrebbe spiegare il perché, a partire dal secondo trimestre, molte donne provano sollievo rispetto ai sintomi iniziali della gravidanza (ad esempio nausea e affaticamento). L’hCG è un ormone importante in gravidanza, e la sua utilità clinica è principalmente incentrata sulla sua rilevazione iniziale, ma anche successivamente in relazione alle complicazioni legate alla gravidanza. Anche i test falsi negativi possono essere ugualmente preoccupanti e comportare ritardi nelle cure o nelle valutazioni diagnostiche.Ecco comunque una rassegna delle potenziali cause di falsi risultati. Più precisamente, in caso di aborto spontaneo o interruzione volontaria, i valori si dimezzano ogni ore.